La capsule collection “Year of the dragon” è caratterizzata da un drago che tiene in bocca il quarto di luna turca. L’iconografia è presa dallo storico logo della Terra d’Otranto (1481 dc) che ritraeva un pesce con in bocca la luna, simbolo della vittoria sulla dominazione straniera.

Il 2024 rappresenta l’Anno Del Dragone per il calendario Cinese.

Noi di Southfresh abbiamo voluto collaborare con l’amico Willy Nava (tatuatore Leccese di origine Otrantina) nella realizzazione di un dragone che rappresentasse il  Salento, andando a fondo nell’iconografia del nostro territorio.

Mappa Terra_di_otranto_1555-1617

Nella collabo con il tatuatore Willy Nava abbiamo rappresentato l’incontro tra la cultura orientale e occidentale, ridisegnando lo storico logo della terra d’Otranto.

La nascita dello stemma avviene a seguito della battaglia di Otranto.

Nell’estate del 1480, infatti, ebbe luogo la cruenta invasione e occupazione di Otranto da parte delle truppe ottomane di Maometto II. La riconquista della città, fu condotta l’anno dopo con l’aiuto del papa e del Re di Sicilia, da Alfonso d’Aragonaduca di Calabria e figlio del Re Ferdinando I di Napoli .

Lo stemma di Terra d’Otranto si compone di 3 elementi:

Le BARRE D’ARAGONA sono i 4 pali vermigli (di colore rosso) su sfondo oro. Provengono dallo stemma del regno di Napoli, come segno di gratitudine verso il re che venne in aiuto scacciando le truppe ottomane.

Il DELFINO è uno degli antichi simboli connessi ai Messapi (i Greci Salentini) e al mito di fondazione della città di Taranto.

La MEZZALUNA o meglio il quarto di luna, in bocca al delfino, a rappresentare la liberazione dalla dominazione straniera.

Screenshot

La capsule sarà disponibile sul nostro online store l’11 Maggio.

southfresh.it